[inizio] [indice generale] [precedente] [successivo] [indice analitico] [contributi]

Appunti Linux


Appunti Linux è un'opera voluminosa, distribuita fondamentalmente in due modi: in formato HTML, ciò che state leggendo, e in formato PostScript, più adatto alla stampa.

Per la precisione, questa è un'edizione particolare, in cui i nomi dei file rispettano lo standard 8.3, fatta allo scopo di facilitare la preparazione di CD-ROM.

Appunti Linux può essere scaricato integralmente attraverso i siti FTP che lo riproducono, il cui elenco appare all'inizio del documento (precisamente si tratta della prossima pagina). Prima di scaricarne i file desiderati, conviene verificare che si tratti dell'ultima versione disponibile.

Esiste una lista di posta elettronica a cui ci si può iscrivere per essere informati delle novità che riguardano questa opera. Per iscriversi basta inviare un messaggio a appuntilinuxannunci-subscribe@egroups.com, senza preoccuparsi del contenuto di questo. La lista relativa è appuntilinuxannunci@egroups.com, alla quale però non è possibile inviare messaggi. Per cancellare la propria iscrizione alla lista basta inviare un messaggio a appuntilinuxannunci-unsubscribe@egroups.com.

La stampa di quest'opera a partire da questa versione HTML è sconsigliabile. Il formato migliore per la stampa è quello PostScript, che si trova distribuito attraverso i siti FTP: basta avere una macchina GNU/Linux con Ghostscript ed eventualmente anche con GhostView. Si tenga presente che esistono versioni di Ghostscript per la maggior parte dei sistemi operativi commerciali. I riferimenti seguenti sono tratti da Ghostscript User Manual, di Thomas Merz, 1996-97.

È possibile stampare anche in formato ridotto, rielaborando il formato PostScript attraverso le PSUtils, descritte nel capitolo dedicato alla stampa PostScript (consultate l'indice generale). Per facilitare gli utenti, tra i file PostScript distribuiti attraverso i siti FTP se ne trova anche uno contenente le pagine ridotte quattro volte; in pratica, ogni pagina che si stampa ne contiene quattro molto piccole. Inoltre, sono disponibili anche file PostScript per stampare pagine ridotte due volte, in fronte e retro, utilizzando stampanti duplex (i fogli A4 che si ottengono vanno piegati a metà prima di procedere alla rilegatura).

In situazioni normali, non è conveniente stampare tutta l'opera; meglio limitarsi ai tomi che trattano degli argomenti a cui si è interessati. Naturalmente, se si parte da zero, è bene cominciare dai primi. Anche se si ha l'intenzione di stampare tutta l'opera, è meglio farlo gradualmente, in modo da stampare sempre solo l'edizione più recente del tomo a cui si è interessati di volta in volta.


[inizio] [indice generale] [precedente] [successivo] [indice analitico] [contributi]