[inizio] [indice generale] [precedente] [successivo] [indice analitico] [contributi]


302. Connessione al provider - ppp

302.1 Facilitare la connessione al provider con Debian GNU/Linux

Esiste per Debian GNU/Linux un'applicazione che faciliti la connessione al provider?

C'è pppconfig:

ftp://ftp.it.debian.org/debian/dists/stable/main/binary-i386/base/pppconfig_1.1.deb

R: Cosimo Vagarini

302.2 Verificare la presenza del ppp

Come posso controllare se ho installato il ppp?

Dai il comando:

cat /usr/include/linux/autoconf.h | grep PPP

e vedi se esiste, se è compilato come modulo o all'interno del kernel;

lsmod | grep ppp (se è compilato come modulo, assicurati che esso sia caricato)

Se proprio non esiste, devi ricompilare il kernel.

R: Elisa Manara

302.3 Visualizzazione in tempo reale dei processi di connessione

Quando impartisco il comando di connessione al mio provider, come faccio a sapere quando mi sono connesso?

Digita ifconfig e quando vedrai le linee riguardanti l'interfaccia ppp
allora sarai connesso. Un metodo più comodo è sicuramente quello
di vedere in tempo reale gli aggiornamenti del file /var/log/messages.
Questo può essere fatto con:

tail -d /var/log/messages

eventualmente inserendo tale comando in uno script:

#!/bin/sh
pppd (o ifup, insomma il comando di connessione)
xterm -e tail -f /var/log/messages

R: Roberto Kaitsas

302.4 Visualizzare il proprio indirizzo IP

Come faccio a vedere l'indirizzo IP della mia macchina?

Con:

ifconfig

poi guarda sull'interfaccia principale il numero di inet addr.

D: Rob Cannito
R: Gherardo

302.5 Problema resolv.conf

Durante l'ultima reinstallazione di Linux (Suse6.1) qualcosa è andato storto ed il file "resolv.conf" non è stato installato. Me ne sono accorto perché quando mi connetto il modem compone il numero del provider ma non succede niente. Come faccio?

Lo crei con un semplice editor (joe, vi, quello che vuoi) in /etc. Questo file 
indica qual è il servizio DNS che deve essere interpellato per "tradurre" gli
indirizzi mnemonici in indirizzi ip numerici, ed è costituito da più righe del tipo:

nameserver   indirizzo-ip-del-server-DNS

D: Arsenio Stabile
R: Riccardo Richini

302.6 Messaggio di errore: no dialtone del modem

Sto tentando di collegarmi ad Internet. Ho letto l'HOWTO e tutto funziona solo che quando digito "atdt12345" il modem non compone il numero perché mi risponde "no dialtone"

Prova atx3dt12345.

302.7 Connessione ad Internet con script

Come posso fare a collegarmi ad Internet senza usare kppp e simili? Ho sentito che si può fare tramite degli script, ma come faccio?

La connessione tramite script è il metodo più classico per connettersi
ad un provider Internet sui sistemi come Linux.
In effetti kppp ed i programmi simili non fanno altro che andare a scrivere
degli script.

In Linux si usano due programmi, essenzialmente:
"chat" che invia i comandi al modem e
"pppd" il demone che instaura il dialogo secondo il protocollo ppp con il server del provider.

I file su cui interverremo sono sostanzialmente 5:
/etc/ppp/pap-secrets
/etc/resolv.conf
/etc/host.conf
/bin/ispup
/bin/ispdown

Come si può intuire tratterò il caso di accesso con autenticazione PAP.

Innanzitutto dovremo inserire il nostro nome utente e la password, comunicateci
dal provider, nel primo di questi file, in questo modo:


# /etc/ppp/pap-secrets

username        *       password

# fine

Poi dovremo modificare il secondo, che semplicemente indica al nostro sistema 
i dns da usare durante la connessione:

# /etc/resolv.conf

search dominioprovider.it
nameserver 111.222.111.222
nameserver 222.111.222.111

# fine

dove ovviamente dovremo inserire i dati forniteci dal provider al momento della 
stipulazione del contratto al posto degli esempi che ho scritto.

Bisogna poi comunicare al sistema in che modo deve risolvere i nomi dei 
computer nella rete (non importa se non avete una rete locale e l'unica rete 
per voi è Internet, dovete specificarlo lo stesso). Per fare questo  
bisogna operare su /etc/host.conf.

# /etc/host.conf

order hosts,bind
multi on

# fine

Fatto tutto ciò il nostro sistema è pronto, e possiamo quindi passare alla
realizzazione dei veri e propri script di connessione, cioè quelli che
eseguiremo quando vorremo connetterci o disconnetterci.

Questo per connettersi:

# /bin/ispup

IP_ISP="0.0.0.0"
IP_LOCALE="0.0.0.0"
DISPOSITIVO="/dev/modem"    # oppure il nome della seriale cui è collegato il modem
VELOCITA="57600"
TELEFONO="0123456789"
NOMEUSER="username"
/usr/sbin/pppd \
connect "/usr/sbin/chat -v \
TIMEOUT 3 \
ABORT BUSY \
ABORT 'NO CARRIER' \
'' \dATZ \
OK \dATX0 \
OK \dAT\d$TELEFONO \
TIMEOUT 60 \
CONNECT '' " \
user $NOMEUSER -d \
-detach crtscts modem \
defaultroute noipdefault \
$IP_LOCALE:$IP_ISP \
$DISPOSITIVO \
$VELOCITA

# fine

e questo per disconnettersi

# /bin/ispdown

kill -INT `cat /var/run/ppp0.pid`


# fine

A questo punto, se volete collegarvi senza essere utente root, la via
più semplice anche se la meno sicura è quella di dare i permessi di 
esecuzione degli script a tutti gli utenti (oppure vi create un gruppo di utenti 
apposito) e di selezionare l'attributo del set user ID per il comando pppd.

Per connettervi digitate al prompt:

ispup &

(la & serve a mandare il processo in secondo piano, in modo che abbiate ancora
libera la console per compiere altre operazioni.)

Digitate:

ispdown

per terminare la connessione.

R: Paolo Squaratti

302.8 Collegamento a Tiscali

Quali sono gli script di connessione a Tiscali e quali file devo modificare?

Il file da eseguire lo potremo chiamare "tiscali", dovremo conferirgli
i permessi giusti e dovremo metterlo in una directory di percorso (path).

#!/bin/sh
#Parametri della connessione.
#Numero di telefono del provider: deve contenere anche il prefisso.
#Nodo di Roma (RM)
TELEFONO=06XXXXXXXXXXXX
#Nome da cercare in "pap-secrets"
NOME_UTENTE=ggabriele.gvgsoft
#Rende disponibili le variabili allo script "dialup".
export TELEFONO
#Dove si trova lo script "dialup"
SCRIPT_DIALUP=/etc/ppp/dialup
#Nuovo "resolv.conf"
NUOVO_RESOLV=/etc/ppp/resolv.tisc
#Vecchio "resolv.conf"
VECCHIO_RESOLV=/etc/resolv.conf
#Modifica "resolv.conf"
rm -f $VECCHIO_RESOLV
cp $NUOVO_RESOLV $VECCHIO_RESOLV
#Avvio della connessione.
exec /usr/sbin/pppd connect $SCRIPT_DIALUP user $NOME_UTENTE

File /etc/ppp/resolv.tisc

domain tiscalinet.it
nameserver 195.130.224.18
nameserver 195.130.225.129

File /etc/ppp/options

#Fa sì che lo script non venga eseguito in secondo piano
#e che possa essere ucciso con CTRL-C.
-detach
#Usa il lock per assicurarsi un accesso esclusivo
#al dispositivo seriale. Questo potrebbe provocare
#in kppp un messaggio del tipo "Trovata l'opzione
#lock. Rimuoverla perché gestita automaticamente".
lock
#Porta su cui è attaccato il modem:
#ttyS0=COM1 ttyS1=COM2 ttyS2=COM3 ttyS3=COM4
/dev/ttyS3
#Velocità di connessione porta-modem.
115200
#Controllo di flusso hardware.
crtscts
#Non vengono assegnati indirizzi IP di default
noipdefault
defaultroute
modem
asyncmap 0
#Massima grandezza del pacchetto trasmesso.
mtu 1024
#Massima dimensione del pacchetto ricevuto.
mru 1024

File /etc/ppp/dialup

#!/bin/sh
#
# This is part 2 of the ppp-on script. It will perform the connection
# protocol for the desired connection.
#
exec /usr/sbin/chat -v                                  \
        TIMEOUT         3                               \
        ABORT           '\nBUSY\r'                      \
        ABORT           '\nNO ANSWER\r'                 \
        ABORT           '\nRINGING\r\n\r\nRINGING\r'    \
        ''              \rAT                            \
        'OK-+++\c-OK'   ATH0                            \
        TIMEOUT         30                              \
        SAY             "Composizione del numero ed\n"  \
        SAY             "avvio della connessione...\n"  \
        OK              ATDT$TELEFONO                   \
        CONNECT         ''

Naturalmente,  il file etc/ppp/pap-secrets contiene la password in 
questa maniera:
nome_utente [TAB] * [TAB] password

D: Massimo Mazzoldi
R: Giansante Gabriele

302.9 Doppia composizione del numero telefonico del provider in Red Hat 6.1

Come mai il numero di telefono del provider viene composto due volte in Red Hat 6.1?

C'è un baco per cui il numero di telefono viene composto due
volte prima di accedere ad Internet. Sul sito di Red Hat
http://www.redhat.com è disponibile la versione corretta. Si trova anche
l'aggiornamento di `rp3', il programma per la gestione degli account Internet.

R: Claudio Dalla Vecchia

302.10 Verifica dei tempi di connessione con script

C'è il modo, connnettendosi tramite script, di vedere i tempi di durata della connessione?

Il pppd scrive nel suo file di log i tempi di inizio
e fine connessione, da qui puoi ricavarti le durate. Il file di log
predefinito è /var/log/messages, ma io l'ho modificato nel syslog.conf
così:

*.info;mail.none;authpriv.none;daemon.none              /var/log/messages
# Daemon
daemon.*                                                /var/log/daemon

In questo modo il file di log è /var/log/daemon.

D: Giorgio Corani
R: Giuliano

302.11 Problemi di timeout del ppp / kppp

<!> (kppp)

Mi potete aiutare a configurare il kppp per la connessione ? Ho provato, ma mi dice che interviene un timeout sul ppp.

- controlla se hai il link del tuo modem a /dev/modem;
- elimina o commenta la riga dove trovi "lock" (senza virgolette) nel file
/etc/ppp/options;
- configura kppp né più né meno di come configuri Accesso Remorto di Windows
- Assicurati che nella scheda "Modem" il timeout sia impostsato sui 50-60 secondi;
- tieni conto che i primi kppp (non ho provato i seguenti) contengono dei 
  bachi, che possono dare luogo al tuo problema. Spesso è sufficiente diminuire
  la velocità di connessione impostata da 57600 a 38400 e il problema sparisce.

D: Giglio
R: Paolo Squaratti, Eugenio M. Longo

302.12 ppp / kppp e file di lock

<!> (kppp)

Il kppp mi dà il seguente errore: "Spiacente ma non posso creare il file di lock per il modem". Cosa vuol dire? Immagino che forse io debba cambiare i permessi a qualche file ma quale?

Il "lock" non è altro che il modo che ha Linux per far sì che 
una determinata risorsa sia abilitata ad un uso esclusivo (in 
pratica, che nessun'altro possa lanciare a questo punto una 
connessione via modem, visto che il modem è impegnato). Di per 
sé non è un problema, puoi disabilitare questa funzione o da kppp 
(c'è un'apposita casella) oppure direttamente nel file di 
configurazione 'option' (si tratta di commentare la riga lock 
premettendo un #).
Attenzione però se il modem può essere usato da più di un computer (ad 
esempio attraverso una rete locale); in quel caso è preferibile dare il
permesso di scrittura su /var/lock agli utenti che possono usare il ppp.

D: Max in the Fax
R: Maurizio Tannoiser

302.13 ppp, attributo del set user ID ed uso per gli utenti comuni

Se cerco di usare il ppp per il collegamento ad Internet, mi compare una casella di dialogo che mi avverte che il demone pppd non è installato correttamente e bisogna installarlo con il set user ID. Che vuol dire?

Normalmente l'uso del ppp è riservato all'utente root. Per permetterne l'uso anche
agli altri utenti, si fa in modo che quando questo viene eseguito, il sistema
pensi che sia root a farlo. Per questo esiste un bit speciale nei permessi.

Per attivarlo usa:

$ cd /usr/sbin
$ chmod u+s pppd

D: Maurizio Bonavita
R: ViAcEs

302.14 Mandrake 6.1, linuxconf e ppp - file di configurazione

Ho una Mandrake 6.1 (helios); ho installato e configurato tutto. Linuxconf fra le varie opzioni imposta anche la connessione ad Internet. Dove va a posizionare gli script?

La Red Hat 6.0 da cui Helios è derivata li mette in 
/etc/sysconfig/network-scripts/

D: Maurizio Mugelli
R: Marco Atzeri

302.15 Problemi di autentificazione con diald

Se eseguo la connessione ad Internet senza usare diald va tutto bene, usando diald la chiamata viene effettuata ma l'autenticazione non va a buon fine. Perché?

Devi dirgli chi è l'utente che accede. Questo in genere si fa in tre modi.
Innanzitutto inserisci in /etc/ppp/pap-secret <nome utente> e <password> e
poi:

1) nel file /etc/ppp/options inserisci la riga:
user <nome utente>

2) puoi specificare il nome utente  direttamente dentro lo script di chat
invece che nel file 'option', ma poi dopo avrai problemi se lavori, come
dovrebbe essere, con un account diverso da quello di root. 

3) Il modo migliore è inserire in /etc/diald.conf la riga:
ppp-options = user = <nome utente>

R: Salvatore Salzano

302.16 Salvare i file di configurazione della connessione ad Internet finalmente funzionante

Visto che dopo tanto faticare sono riuscito a configurare Linux per la connessione ad Internet, potreste dirmi tutti i file che devo salvare per ripristinare il tutto un secondo tempo in caso mi dovesse capitare qualcosa al sistema?

/etc/ppp/options
/etc/ppp/pap-secrets
/etc/ppp/chat-script
/etc/resolv.conf

R: Gaetano Paolone

302.17 Crash della Red Hat 6.1 utilizzando lo strumento per configurare la connessione

Perché quando lancio il "dialup configuration tool" mi viene restituito un bel messaggio di crash?

Lancia:

netcfg

ed in 'interfaces' una delle due è senza nome e non attiva. È sufficiente cancellarla
per rimuovere il problema.

D/R: David Cifronti

302.18 Procedura per connettersi a diversi fornitori di acccesso Internet con Red Hat

Come si può configurare il proprio sistema per accedere ad Internet con diversi fornitori di accesso ad Internet?

Basta uno script che cambi i file:

/etc/ppp/papsecrets
/etc/ppp/options
/etc/ppp/chatscript
/etc/resolv.conf

quindi prima di tutto copiare questi file al sicuro!

Creiamo un file .spec per ogni provider che abbiamo. (I file .spec servono
a creare i pacchetti rpm)

tiscali.spec, tin.spec, ecc. con il seguente contenuto (copiate le righe
tra gli **********)

Ad esempio ora mi collego felicemente con Tiscali e scrivo questo file: 


************************************************************************
Name: Connessione_tiscali
Summary: Tutte le impostazioni e gli scripts per la connessione a
Tiscali
Version: 1.0
Release: 1
Copyright: Uso personale Gaetano Paolone
Group: Applications
Packager: Gaetano Paolone <gaetano@poboxes.com>

%description
Ecco i file per la connessione a tiscali.

%files
/etc/ppp/options
/etc/ppp/pap-secrets
/etc/ppp/chat-script
/etc/resolv.conf
**************************************************************************

Creiamo ora l' rpm:

rpm -bb tiscali.spec (che creerà qualcosa come
Connessione_tiscali-1.0-1.rpm)


Fatto il primo, cambio i file e quando funzionano con la nuova
configurazione (ad esempio con tin), creo il secondo rpm:

rpm -bb tin.spec

ecc. e ricominciamo.

Fatti tutti gli rpm creiamo vari script per attivarli:

attiva_tiscali che conterrà la riga:
rpm -Uvh Connessione_tiscali-1.0-1.rpm (o qualcosa del genere)

attiva_tin ecc.

Diamo loro il permesso di esecuzione e copiamoli in 
una directory di percorso (path).

Ora basterà digitare il nome dello script per cambiare tutti i file di
configurazione.

302.19 Script per diversi fornitori di accesso Internet

Come posso collegarmi a diversi fornitori di accesso Internet?

Ecco come si può impostare &LINUX per connettersi a due provider (es.
Tiscali e Infostrada):

È necessario modificare o aggiungere alcuni file contenuti in /etc/ppp
nel modo seguente:

1) Cancellare il contenuto di chap-secrets;

2) Creare due file:
        dial-infostrada
        dial-tiscali
  ciascuno con un contenuto del tipo:

        REPORT CONNECT
        ABORT "BUSY"
        ABORT "NO CARRIER"
        ABORT "NO DIALTONE"
        "" ATL0M0X4
        OK ATDTnum_tel_provider
        CONNECT

3) Creare il file options fatto più o meno così (con opzioni generiche
rispetto al provider):

        /dev/modem
        57600
        debug
        lock
        crtscts
        defaultroute

4) Modificare pap-secrets nel seguente modo:

        # Secrets for authentication using PAP
        # client        server  secret                  IP addresses
        tuo_username_infostrada  infostrada      tua_password_infostrada
        tuo_username_tiscali     tiscali         tua_password_tiscali

5) Per avviare gli script e le opzioni corrette per ciascun provider
creare due file diversi al posto di ppp-on e cioè ppp-tiscali-on e
ppp-infostrada-on fatti così:

/usr/sbin/pppd connect '/usr/sbin/chat -v -f /etc/ppp/dial-nome_provider'\
/dev/modem 57600 debug lock crtscts defaultroute call options-nome_provider\
-d -detach &

6) Creare la directory peers sotto /etc/ppp e inserire due file,
options-infostrada e options-tiscali ciascun con il seguente contenuto:

        name tuo_nomeutente_presso_quel_provider

Volendo, per Infostrada, si può aggiungere:
        
        mtu 552
        mru 552

7) Modificare il file /etc/resolv.conf inserendo i nomi di server di entrambi
i provider e modificare /etc/hosts in modo che contenga gli indirizzi ip
di entrambi i server di posta (eventualmente ricavandoli effettuando un ping su i due
server) per evitare che la connessione con uno dei due provider impedisca
il prelievo della posta presso il server dell'altro.

8) Se tutti i permessi sono impostati correttamente, il tutto dovrebbe
essere pronto a funzionare correttamente, anche per più di due provider
con le ovvie aggiunte (tutte le opzioni particolari riguardanti i singoli
provider non vanno poste, ovviamente, in options che contiene le opzioni
generiche e non va eliminato, ma bensì in peers/options-nome_provider).

D/R: Maurizio Coccioli

---------------------------

LDR --- Copyright © 1999-2000 Gaetano Paolone --  bigpaul @ pluto.linux.it


[inizio] [indice generale] [precedente] [successivo] [indice analitico] [contributi]